venerdì 7 febbraio 2014

Bracciali in fettuccia e charms

Un bracciale in fettuccia semplice, ma abbellito dai charms, regalato ad un'amica per Natale.


Se vi piace e vorreste averne uno, contattatemi tramite i commenti (o mail, come preferite). Il costo è di 7€ (escluso spese di spedizione).

Bracciali in fettuccia e catena

Mi piace molto l'abbinamento fettuccia e catena :) ...di seguito alcuni bracciali realizzati come regalo di Natale per alcune amiche.




Se vi piacciono e vorreste averne uno, contattatemi tramite i commenti (o mail, come preferite). Il costo è di 10€ (escluso spese di spedizione).

Orecchini in pizzo macramè

Alcuni orecchini in pizzo macramè realizzati come regalo di Natale per le mie amiche



Se vi piacciono e vorreste averne un paio, contattatemi tramite i commenti (o mail, come preferite). Il costo parte da 7 euro il paio (escluso spese di spedizione).

venerdì 27 settembre 2013

giovedì 26 settembre 2013

Pochette viola chiaro con fibbia

Oggi pomeriggio, dopo aver foderato le mie ultime creazioni in fettuccia, mi è venuta l'ispirazione e ho creato questa pochette. Praticamente è una "tasca" con risvolto, che si chiude tramite una striscia di stoffa che va inserita nella fibbia a forma di cuore, creando così un piacevole drappeggio.




La pochette misura 25 x 18 cm ed è in vendita a 15€ (escluso spese di spedizione).

lunedì 23 settembre 2013

Tutorial: l'applicazione del blush

Il blush (o fard) serve a dare un effetto pelle sana al nostro volto, oppure, nei toni del marrone, è utile per correggere le imperfezioni del viso tramite il contouring
In commercio ne esistono di due tipi:

  • in polvere, più semplici da sfumare (es. Like A Doll Blush di Pupa)
  • in crema, più difficili da sfumare ma più duraturi (es. Photoready Cream Blush di Revlon)
Il blush in polvere va applicato dopo la cipria con un pennello apposito, mentre quello in crema va steso con le dita prima della cipria. Per dare un effetto scavato alle guance (utile in caso di viso tondo) dovrete partire dall'orecchio e sfumare verso le guance, mentre per un effetto "bonne mine" (ideale per visi magri) bisognerà accennare un sorriso e applicarlo sul punto più sporgente delle gote sfumandolo leggermente.

Consigli per:
  • le more/castane con occhi chiari: blush sui toni del rosa
  • le more/castane con occhi scuri: blush sui toni del marrone o del rosa
  • le bionde con occhi chiari: blush sui toni del rosa o del pesca
  • le bionde con occhi scuri: blush sui toni del marrone
  • le rosse con occhi chiari: blush sui toni del pesca o dell'albicocca
  • le rosse con occhi scuri: blush sui toni del marrone o dell'arancio

Alla prossima! XOXO
Paola

giovedì 19 settembre 2013

Tutorial: il trucco delle labbra


Personalmente non amo correggere i difetti della bocca tramite l'uso della matita, perché rende il make up poco naturale; preferisco affidare questo compito alle tonalità dei rossetti. Ad esempio, chi ha labbra carnose è bene che utilizzi toni delicati e naturali, mentre chi ha labbra sottili può utilizzare rossetti dalle tonalità più accese e lucide...chi ha, invece, una bocca normale può tranquillamente sbizzarrirsi :)

La matita può essere utilizzate per delineare il contorno della bocca, soprattutto in quei casi in cui le labbra hanno poca definizione, e per creare una base su cui applicare il rossetto. Il colore della matita deve essere uguale o al massimo un tono più scuro del rossetto. Va usata molto appuntita partendo dal centro verso l'esterno, quindi va sfumata verso l'interno con un pennellino; successivamente si stende il rossetto ed eventualmente il lucidalabbra. Se non avete un rossetto a lunga tenuta, potete fissarlo tamponandolo prima con una velina e poi con della cipria. 

Consigli per:
  • le more/castane con occhi chiari: rossetti sui toni del rosa
  • le more/castane con occhi scuri: rossetti sui toni del marrone o del rosso
  • le bionde con occhi chiari: rossetti sui toni del rosa o del marrone chiaro
  • le bionde con occhi scuri: rossetti dai toni aranciati o del marrone chiaro o del rosso
  • le rosse con occhi chiari: rossetti dai toni aranciati o del rosso
  • le rosse con occhi scuri: rossetti sui toni del marrone o del rosso
Alla prossima! XOXO, Paola

Tutorial: il trucco degli occhi

Il trucco degli occhi si compone di tre fasi:

  • Bordatura, ovvero l'applicazione della matita, dell'eyeliner e/o dell'ombretto nel contorno dell'occhio per delinearlo e per correggerne la forma (vedi il post sulla correzione degli occhi)
  • Chiaroscuro, cioè l'applicazione dell'ombretto, che può essere di due tipi:
    • palpebra chiara 
    • palpebra scura
  • Delineatura, tramite l'applicazione del mascara (da utilizzare dopo il piegaciglia, se ne avete uno)

Vediamo ora in dettaglio i due tipi applicazione dell'ombretto.

Trucco a palpebra chiara (o mezzaluna)



In questo tipo di trucco bisogna applicare un ombretto chiaro in tutta la palpebra mobile, e poi applicare un ombretto più scuro partendo dall'esterno dell'occhio sfumando verso l'interno, seguendo la piega naturale della palpebra. Se volete, potete applicare dei punti luce sotto l'arcata sopraccigliare e sul centro della palpebra mobile.


Trucco a palpebra piena (o palpebra scura)

 
Un esempio di trucco a palpebra piena è lo smokey eye. Per realizzarlo dovrete applicare un ombretto scuro su tutta la palpebra mobile, partendo dall'interno dell'occhio fino all'esterno, e nelle rima inferiore. Volendo potete sfumarlo oltre la piega palpebrale. Applicate un punto luce sotto l'arcata sopraccigliare.

Consigli per:
  • le more/castane con occhi chiari: ombretti sui toni del marrone, del nero e del prugna
  • le more/castane con occhi scuri: ombretti sui toni del verde e del bronzo
  • le bionde con occhi chiari: ombretti sui toni del marrone, del nero, del rosa e del prugna/viola
  • le bionde con occhi scuri: ombretti dai toni del verde, del bronzo e del prugna
  • le rosse con occhi chiari: ombretti dai toni del bronzo, del prugna e del marrone dorato
  • le rosse con occhi scuri: ombretti sui toni del prugna e del bronzo
Buona serata!
XOXO, Paola

mercoledì 18 settembre 2013

Tutorial: le correzioni degli occhi

Per rimanere in tema di correzioni, vi lascio alcuni consigli, corredati da immagini, su come correggere le "imperfezioni" degli occhi tramite matite ed ombretti.
Prima di tutto, però, voglio illustrarvi le parti dell'occhio, così da comprendere meglio le zone su cui agire.

  1. Punto luce
  2. Ala nasale
  3. Palpebra mobile
  4. Palpebra fissa (dovre creare la mezzaluna)
  5. Rima superiore
  6. Rima inferiore

Occhi ravvicinati / Occhi piccoli
La correzione è pressoché simile, in quanto si va ad evidenziare con un ombretto scuro la parte esterna dell'occhio, mentre sulla palpebra mobile si applica un ombretto chiaro. Per quanto riguarda gli occhi ravvicinati, schiarite anche l'ala nasale con un ombretto chiaro e tracciate una linea di matita a partire da metà occhio verso l'esterno sia sopra che sotto; per correggere, invece, gli occhi piccoli usate la matita scura solo nella rima superiore, sempre partendo da metà occhio, mentre nella rima inferiore non mettete nulla oppure applicate una matita color avorio. In entrambi i casi applicate il mascara insistendo soprattutto verso l'esterno. NB: questo tipo di trucco è adatto anche a chi porta gli occhiali per problemi di miopia, poiché le lenti tendono a rimpicciolire l'occhio.



Occhi troppo distanti
Per quanto riguarda gli occhi troppo distanti, dovrete scurire l'ala nasale con un ombretto dalla tonalità media sfumandolo verso l'esterno. La rima superiore va delineata con una matita scura partendo dall'angolo interno dell'occhio, mentre sulla palpebra mobile va steso un ombretto chiaro. Da metà occhio potete applicare un ombretto scuro, avendo però l'accortezza di non sfumarlo verso l'esterno, bensì verso l'alto. Il mascara va applicato insistendo soprattutto sulle ciglia interne.


Occhi troppo grandi / Occhi sporgenti
Per questo tipo di occhi è necessario utilizzare una matita scura sia nella rima superiore che in quella inferiore; nella palpebra mobile e nella rima inferiore va applicato un ombretto scuro. Evitate ombretti chiari e illuminanti, e applicate il mascara soltanto nelle ciglia superiori. NB: questo tipo di trucco è adatto anche a chi porta gli occhiali per problemi di presbiopia o ipermetropia, poiché le lenti tendono a ingrandire l'occhio.


Occhi infossati
L'occhio infossato è dovuto, di solito, ad un arco sopraccigliare sporgente. Quello che dovrete fare è rendere luminosa la palpebra mobile tramite l'applicazione di un ombretto chiaro, mentre nella palpebra fissa andrà steso un ombretto più scuro. Utilizzate il mascara soprattutto sulle ciglia superiori.


Occhi cadenti
Per quanto riguarda gli occhi cadenti, o con palpebra rilassata, dovrete applicare un ombretto chiaro sulla palpebra mobile e creare una mezzaluna con un ombretto più scuro che andrà sfumato verso l'alto. La matita andrebbe evitata, ma volendo si può creare una linea nella rima superiore partendo da un paio di millimetri più giù dell'interno dell'occhio, e nella rima inferiore partendo da metà occhio. L'ala nasale va scurita con un ombretto medio, il mascara va applicato solo sulle ciglia superiori. Evitate gli ombretti in crema perché potrebbero depositarsi nelle pieghe dell'occhio.


In sostanza ricordatevi che, come per le correzioni del viso, i colori chiari mettono in risalto, mentre quelli scuri nascondo! Al prossimo tutorial!

XOXO, Paola

venerdì 13 settembre 2013

Tutorial: il restyling delle sopracciglia

Prima di parlarvi delle correzioni degli occhi, volevo spiegarvi come dare una linea perfetta alle sopracciglia. Seguendo il mio disegno sottostante, dovete tenere in considerazione i seguenti parametri:
  • A, linea immaginaria perpendicolare alla piega della narice
  • B, linea immaginaria perpendicolare all'inizio dell'occhio
  • C, linea immaginaria perpendicolare ai 2/3 dell'occhio (tenendo lo sguardo dritto è la parte più esterna dell'iride)
  • D, linea immaginaria di proseguimento dell'occhio
  • X, linea immaginaria a metà tra A e B


Per fare un buon restyling dovrete, quindi, far partire le vostre sopracciglia dal punto X, creare l'arco appena dopo il punto C e farle terminare al punto D. 
Il metodo che vi consiglio per correggere la linea delle sopracciglia è l'epilazione tramite la pinzetta, meno invasivo e con meno possibilità d'errore che la ceretta, estirpandole una a una partendo dalla radice e tirando nella direzione della crescita. 
Nel caso abbiate poche sopracciglia o zone dove sono più rade, dovrete ricostruirle con l'aiuto di una matita da sopracciglia o di un ombretto (in commercio esistono anche dei kit, ad es. Eyebrow Expert Styling Kit di Kiko); vanno poi pettinate e, se necessario, fissate con un prodotto apposito.

Al prossimo tutorial!
XOXO, Paola